La svolta socialista di Virginia Raggi - Il Popolarista - Il blog di politica, cultura e società
Ti trovi qui
Home > Politica Italia > La svolta socialista di Virginia Raggi

La svolta socialista di Virginia Raggi

di Fabrizio Scipioni -

Oggi in molti quartieri di Roma stiamo assistendo alla “svolta socialista” di Virginia Raggi, il sindaco pentastellato, infatti, come nella più classica tradizione socialista, ha fatto in modo che tutti avessero la stessa dose di spazzatura davanti alla porta di casa, così da non avere più distinzione tra quartieri ricchi e poveri, tra periferia e centro rendendo tutti partecipi del proprio fallimento.

Quello a cui stiamo assistendo è la conferma che non bastano le belle parole per cambiare le cose e risolvere i problemi della nostra città, ma occorre un'organizzazione seria, con persone capaci ed oneste che rivoluzionino la gestione delle partecipate con piglio manageriale, aumentandone la produttività e punendo i malcostumi.

Grazie all’incapacità dell’attuale amministrazione, quartieri come Casal Palocco e l’AXA, che fino a poco tempo fa rappresentavano un modello di “Pianeta Verde”, sono letteralmente sommersi dai rifiuti senza che nessuna azione venga messa in campo per ridurre i disagi degli abitanti che ormai convivono giornalmente con i miasmi che si innalzano dai rifiuti in putrefazione e con il rischio di vedere intere colonie di ratti passeggiare per le strade facendo banchetti con la spazzatura accumulata.

La cosa più sconcertante è che su questa svolta socialista di Virginia Raggi ,al grido di “più monnezza per tutti”, nessuno dell’attuale amministrazione sta cercando di porre rimedio magari con un bel piano straordinario di pulizia e con un'organizzazione più efficace. Confermando a tutti che le elezioni comunali ci hanno dato una giunta incapace di riportare Roma al livello delle altre capitali europee. Lasciandoci speranzosi che il “prossimo giro” ci porti una vera ventata di efficienza ed efficacia.


Articoli simili

Lascia un commento

Su