Ti trovi qui
Home > Politica Italia > INCARICO PER FORMARE IL NUOVO GOVERNO A PAOLO GENTILONI

INCARICO PER FORMARE IL NUOVO GOVERNO A PAOLO GENTILONI

di Giovanni Boccellato (RC) -

Il Presidente della Repubblica ha deciso l'incarico per la formazione di un nuovo governo è andato a Paolo Gentiloni, già Ministro degli esteri del governo Renzi?
Quindi l'ennesimo governo che viene fatto senza il consenso del popolo! Per di più con un grande sostenitore del SI, quindi tutto cambi15350591_1372226766120835_3962497637557435872_na perché nulla cambi? Come ha già detto qualcuno, un Renzi bis,senza Renzi!

Attendiamo il programma di governo che Paolo Gentiloni, ci presenterà e se prenderà la maggioranza nei due rami del parlamento!
Anche se già si parla di alcuni punti che saranno inseriti nel nuovo programma,come: un decreto urgente per le regioni terremotate; il salvataggio del Monte dei Paschi di Siena; il disbrigo di tutte le questioni ordinarie;da ultimo una nuova legge elettorale! Qualora sarà questa l'impostazione del governo, significa che non si ha una data certa per il voto? Per di più,questa soluzione lascia mano libera nella gestione di questi problemi a dei personaggi politici che il popolo con il suo voto ha cassato!

Credo che su questa impostazione non ci siamo, le condizioni politiche perché i partiti di opposizione diano il loro assenso! Ciò, per tanti ordini di ragioni,alcuni delle quali sono: non si tiene conto della grandissima volontà popolare espressa dal popolo sul referendum con il No! Ed invece si affida la formazione di un nuovo governo ad un grande sostenitore del SI come Gentiloni...inoltre, il grande NO del popolo è una richiesta di cambiamento della politica Italiana su tutti i campi,sia sociali, che economici,che sull'occupazione,che sull'immigrazione!

Quindi quello che si chiede è una nuova legge elettorale,di conseguenza andare al voto il più presto possibile! Questo significherebbe l'applicazione di un grande concetto di DEMOCRAZIA,mediante il rispetto della volontà popolare!

Inoltre,ho sentito che il governo dovrebbe attuare un piano di salvataggio per una BANCA? Esattamente il Monte dei Paschi di Siena? Perchè la BCE non ha concesso le proroghe richieste da questa Banca, per la sua ricapitalizzazione mediante i mercati azionari.
Quindi il governo Italiano dovrebbe confezionare un pacchetto di aiuti di denaro pubblico,di circa 5 miliardi di euro per questa Banca,i cui costi ricadrebbero sull'intero popolo Italiano?

In merito a questo problema,mi chiedo perchè l'Italia non fa una legge per le Banche, sul modello di quella Americana che fece Roosevelt, esattamente la Glass-Steagall Act del 1933,questa legge fu la risposta Americana alla grande crisi finanziaria degli Stati Uniti del 1929.
Questa legge bancaria la Glass-Stigall mirava a introdurre misure per contenere la speculazione da parte degli intermediari finanziari e prevenire le situazioni di panico bancario.

Non entro nel merito del funzionamento di questa legge ( chi è interessato può andare a documentarsi) ma assicuro che ha funzionato,per tutto il periodo della sua applicazione! Questa legge ha prodotto anche la separazione fra le banche commerciali,da quelle d'investimento!
Purtroppo una legge del 1999,promulgata dall'allora presidente Bill Clinton,ha aboliti questa legge, facendo ripiombare l'intero sistema bancario come era prima del 1933!

Una legge Italiana dello stesso modello della Glass-Steagall, andava già fatta sin dai tempi del fallimento della Banca-Etruria,dove migliaia di risparmiatori ci hanno rimesso i loro denari?

Inoltre,è inconcepibile che noi Italiani dobbiamo salvare queste Banche in difficoltà con degli interventi pubblici,ma all'interno degli assetti direzionali e manageriali di questi istituti non cambia mai niente? Ciò,riguarda sempre le seguenti cariche: Presidente,Direttore, Consiglio di Amministrazione,ecc. Che fra l'altro sono cariche remunerate con milioni di euro l'anno,per ciascuna di queste mansioni?
Certo nel caso del Monte dei Paschi di Siena, va tenuto conto dei suoi ventimila dipendenti sparsi per tutta Italia nelle varie filiali della banca! Di cui da ciò,scaturisce il solito vecchio ricatto sociale? Io credo che se il governo interviene su questa vicenda debba prima dettare delle precise condizioni!

Per il resto, ho il paese va alle elezioni al più presto possibile, con una nuova legge elettorale,ho porteremo la nostra protesta in tutte le piazze d'Italia!


Articoli simili

Lascia un commento

Su