Federico Tremarco (RC): "Minacce e offese sulla rete non fanno parte della nostra identità politica" - Il Popolarista - Il blog di politica, cultura e società
Ti trovi qui
Home > #Nonsolosocial > In Evidenza > Federico Tremarco (RC): “Minacce e offese sulla rete non fanno parte della nostra identità politica”

Federico Tremarco (RC): “Minacce e offese sulla rete non fanno parte della nostra identità politica”

di Redazione -

Rivoluzione Cristiana si organizza anche in rete e conferisce il secondo mandato a Federico Tremarco per dirigere il dipartimento informatica e web. Tra le azioni presentate la #rivoluzionesuisocial, in vista delle amministrative di giugno, per far crescere il partito nelle "cento città".
"Le minacce e i commenti offensivi ricevuti da Gianfranco Rotondi sulla rete, soprattutto da parte di attivisti 5 stelle, dopo gli ultimi interventi in tv", dichiara Tremarco, "non fanno parte della nostra identità e Rivoluzione Cristiana adotta il proprio codice etico sull'uso dei social proprio per contrastare il sentimento antipolico".

Gianfranco Rotondi intanto rilancia la Federazione FI-RC-UDC e punta alle politiche.
Lunedì scorso durante la Direzione Nazionale la segreteria politica ha provveduto a completare l'iter per il conferimento delle deleghe ai coordinatori regionali.
Riguardo alla composizione delle proprie liste, ecco la linea di partito:
"Un ordine del giorno, presentato da alcuni membri della direzione di Rivoluzione Cristiana e votato all'unanimità, dà mandato al segretario nazionale Gianfranco Rotondi di presentare liste alle elezioni politiche totalmente rinnovate e, a tal fine, impegna il partito a non accettare adesioni di parlamentari in carica". Lo annuncia l'Ufficio Stampa di Rivoluzione Cristiana.


Articoli simili

Lascia un commento

Su